Home / Fashion / ▷ Il Mondo del Fashion sarà influenzato dal Gaming e dalla Blockchain: ecco cosa sta accadendo
▷ Il Mondo del Fashion sarà influenzato dal Gaming e dalla Blockchain: ecco cosa sta accadendo

▷ Il Mondo del Fashion sarà influenzato dal Gaming e dalla Blockchain: ecco cosa sta accadendo

La settimana scorsa, Favourup, una start-up con sede a Londra, ha tenuto una tavola rotonda tra un gruppo di influencer della sostenibilità basati su Instagram sui pericoli della “moda veloce” e le sfide del consumo consapevole. Segue una sessione di domande e risposte, durante la quale è stata sollevata la domanda “perché non indossare indumenti digitali?

Se la tua piattaforma di comunicazione è digitale, perché i tuoi vestiti non possono essere? ‘. Seguì un acceso dibattito, con il pubblico e la giuria che protestavano sul fatto che “la moda digitale incoraggerebbe solo un maggiore consumo” e che la moda digitale è ingenua perché “non esiste”. Case di moda digitali The Fabricant e Carlings sono fonti di moda virtuale, ma questo evento ha chiarito che il concetto di moda digitale ha bisogno di tempo per maturare.

▷ PRENDI SUBITO gli sconti di Amazon fino al -80% – ORA – Solo per oggi!

È vero che l’abbigliamento digitale non è ancora facilmente accessibile alle masse, ma questo fine settimana è stato un passo avanti. I pionieri della moda digitale The Fabricant crea abbigliamento digitale sfruttando il software 2D per il taglio di modelli di indumento e il software di progettazione 3D, abbinato a potenti strumenti di rendering del film per creare indumenti iper-reali che vivono e respira, almeno online.

Amazon.it Blockchain. Tecnologia e applicazioni per il business Amazon.it Tutto su Blockchain. Capire la tecnologia e le nuove opportunità Amazon.it Blockchain. Guida all’Ecosistema. Tecnologia, Business, Società

“Iridescence”, la loro innovativa collaborazione con l’artista Johanna Jaskowska , creatore del filtro futuristico numero uno che ha conquistato Instagram, Beauty3000 e Dapper Labs , il team dietro il fenomeno blockchain di CryptoKitties , culminato in un’asta lo scorso weekend all’Ethereal Summit di New York . Il primo pezzo al mondo di couture digitale creato da The Fabricant e indossato da Johanna Jaskowska è stato venduto a $ 9,500. Ma come si “indossa” la couture? C’è una finestra di 28 giorni per il nuovo proprietario della couture per fornire una foto del futuro indossatore ai creatori affinché possano adattarsi ai capi digitali. Come una risorsa digitale blockchain, l’esistenza unica dell’indumento rende sia l’abbigliamento che la valuta (cripto).

Riflettendo sull’evento Influencer, la domanda è stata “perché”. Ci sono diversi motivi: alcuni razionali e ambientali, altri culturali e filosofici. I meriti relativi dell’abbigliamento sostenibile sono un argomento di discussione, ma resta il fatto che tutti gli indumenti hanno un impatto ambientale e mettono a dura prova il nostro pianeta. L’unica opzione veramente sostenibile è quella di andare nudi, è stato detto. La prossima soluzione migliore è vestirsi in modo digitale.

Da un punto di vista filosofico, la nuova generazione di consumatori – i tanto discussi ‘Gen Z’ers’ – in genere creano più personaggi digitali nei giochi online e sui social media. Vivono una parte considerevole della loro vita in comunità digitali, e ne consegue che vogliono vestirsi e presentarsi in un modo che è vero per loro. L’abbigliamento digitale consente questo.

Subito 10$ in omaggio (in BITCOIN – BTC) se ti registri ORA su Coinbase.

Per la prima volta quest’anno il mercato degli oggetti da collezione criptati ha superato i $ 200 miliardi . The Fabricant riporta che “I marchi globali nel mercato dell’abbigliamento del mondo reale sono in competizione per entrare nello spazio della moda solo digitale per stringere un maggiore coinvolgimento con i consumatori di” Gen Z “, quelli nati dopo il 1997 che hanno conosciuto solo un mondo connesso digitalmente.”

Alcuni riconoscimenti di questo fenomeno emergente possono essere visti nella popolarità di Li’l Miquela , l’Instagrammer con 1,5 milioni di follower che esiste solo nel regno digitale. Questo non ha impedito a lei di rappresentare marchi globali e di essere pagata profumatamente per questo. Altri esempi di abbigliamento digitale che stanno guadagnando importanza includono ASOS X Sims e Fortnite , il gioco che consente ai giocatori di acquistare abbigliamento digitale da marchi di culto tramite collaborazioni. Con i giochi che passano a miliardi negli Stati Uniti e nel Regno Unito, sembra destinato a spendere gli accessori digitali anche nei giochi.

La legittimità dell’abbigliamento digitale va oltre la sua registrazione a blockchain – la creazione dei capi si basa su pezzi di pattern 2D che vengono utilizzati per creare indumenti fisici, il che significa che è tecnicamente possibile creare l’abbigliamento fisicamente se il proprietario condivide i file di pattern. Questo apre opportunità per unire lo stile digitale e fisico.

L’ascesa della moda digitale, sostenuta dalla vendita del primo pezzo di couture digitale (che esiste solo in digitale e non diventerà mai un capo fisico) potrebbe significare che gli influencer digitali, come L’il Miquela, si innalzeranno davanti a quelli umani – per ora, almeno.

(No Ratings Yet)

ARTICOLO SUGGERITO

“Una piazza da raccontare”, l’evento a Pontecagnano per il Maggio dei Libri

“Una piazza da raccontare”, l’evento a Pontecagnano per il Maggio dei Libri

“Una piazza da raccontare” è l’iniziativa del Comune di Pontecagnano Faiano per aderire alla campagna …