Home / Casa / A casa di Flavio Briatore, tra lusso e quadri d’autore
A casa di Flavio Briatore, tra lusso e quadri d’autore

A casa di Flavio Briatore, tra lusso e quadri d’autore

25 maggio 2019 – Il matrimonio tra Flavio Briatore ed Elisabetta Gregoraci fa ormai parte del passato: l’imprenditore piemontese, che ha vissuto un fugace flirt con l’influencer 24enne Taylor Mega e che sta recentemente facendo parlare molto di sé per le dichiarazioni rilasciate come ospite nel salotto di Non è l’arena, si gode infatti la vita da single nella sua bellissima casa di Monte Carlo.

La dimora del manager del Twiga è ovviamente all’insegna dell’eleganza e con tocchi di stile che ricordano la Francia del XVII secolo. Tenerissimo padre di Nathan Falco – che compare spesso nelle foto del suo profilo Instagram e che ha compiuto nove anni lo scorso marzo – Briatore si è ritagliato anche un ufficio nella sua magione monegasca.

Lo studio è un ambiente dalle linee classiche, dove a prevalere è il colore bianco. A dare un tocco di vivacità ci pensa il tappeto a fantasia. Interessante è anche la scelta dei quadri, che mette in primo piano il talento di due grandi della pittura, ossia Botero, il cui quadro si trova proprio dietro alla postazione di lavoro di Briatore, e Mimmo Rotella. 

La casa dell’ex marito di Elisabetta Gregoraci non è solo un luogo dedicato al business, ma anche un vero e proprio nido dove il manager si rilassa assieme al figlio e agli amici. Per quanto riguarda gli spazi per i momenti di convivialità, degno di nota è senza dubbio il color verde salvia che domina la sala da pranzo (qui le tende hanno la medesima fantasia a cerchi dell’ufficio). A casa Briatore non poteva chiaramente mancare uno spazio progettato per il work out e per allenamenti rigorosamente privati (puntualmente immortalati sui social sia dal padrone di casa, sia dai suoi ospiti).

Come già ricordato, a rendere il tutto decisamente più raffinato ci pensa la presenza di boiserie in legno, che rende gli interni della dimora di Flavio Briatore un pregevole omaggio allo stile di arredamento della Francia del ‘600.

ARTICOLO SUGGERITO

Parte la rassegna culturale "Liberamente Libri"

Parte la rassegna culturale “Liberamente Libri”

MARCIANA MARINA — Nell’ambito delle manifestazioni estive, promosse dal Comune e dalla Pro Loco di …