Home / Cultura / Bonus cultura non solo per i neodiciottenni
Bonus cultura non solo per i neodiciottenni

Bonus cultura non solo per i neodiciottenni

di Gabriella Lax Non solo i neomaggiorenni potranno usufruire del bonus cultura. Non piace al ministro ai beni culturali Bonisoli, cos come strutturato, il bonus cultura che non prevede alcuna misura premiale, n tiene conto delle diverse situazioni economiche delle famiglie.

Ricordiamo che il bonus cultura un’agevolazione fiscale, prevista dal governo Renzi, grazie alla quale i neomaggiorenni stranieri e italiani residenti in Italia, possono ottenere 500 euro da poter spendere in libri, eventi culturali, cinema, teatri, siti archeologici, etc.

Bonus cultura non solo per i neomaggiorenni

Il bonus va dunque rimodulato, e tutto questo si far entro il 2020. Un bonus culturale corretto evidenzia il ministro Bonisoli – in modo da pianificare misure a lungo termine tali da stimolare la ricerca di cultura fra i giovani, non solo i diciottenni, ed evitare le distorsioni verificatesi nel passato. Alla predisposizione delle necessarie modifiche provveder un’apposita commissione di esperti che, partendo dall’analisi di come i fondi sono stati utilizzati e dopo aver recepito le esigenze di tutte le persone e i soggetti coinvolti, individuer i correttivi indispensabili per assicurare al bonus cultura un ruolo fondamentale nello sviluppo della cultura tra i giovani.

Attualmente il bonus stato confermato per l’anno 20182019. Le modifiche dovranno intervenire dal 2020. I fondi stanziati per il bonus sono stati: 290 milioni di euro nel 2016 e ne sono stati spesi 165; nel 2017, la maggior parte del bonus culturale stato speso in libri, il resto per poter acquistare musica registrata.

ARTICOLO SUGGERITO

Rinnovare casa con IKEA: 9 idee low cost da copiare subito

Rinnovare casa con IKEA: 9 idee low cost da copiare subito

Dalla giusta luce agli specchi e le cornici per le pareti, non dimenticando mensole e …