Home / Fashion / Fashion Week Londra, sfila Armani. Colori pastello e libertà
Fashion Week Londra, sfila Armani. Colori pastello e libertà

Fashion Week Londra, sfila Armani. Colori pastello e libertà

Londra, 18 settembre 2017 – Mancava da Londra dal 2006 Giorgio Armani, da quando aveva sfilato per la One Night Only davanti a Bono Vox, Leo DiCaprio e Beyoncé per finanziare con la collezione Red la ricerca per combattere l’AIDS in Africa. Ieri sera è tornato con una mega sfilata, eccezionalmente inserita nel calendario della London Fashion Week nello spazio del Tobacco Dock, un tempo magazzino del tabacco, davanti a 500 invitati che poi sono stati protagonisti di un after party con l’appassionante live performance del gruppo norvegese degli A-ha che hanno cantato la celebre Take on me, successo sempreverde degli anni Ottanta. “Torno sempre volentieri a Londra e stavolta anche perché ho rinnovato la boutique Emporio Armani in New Bond Street – spiega Armani dopo applausi e abbracci nel backstage – questa è una città luogo di fermento, di invenzione, di grandi possibilità e per me avviare a Londra il nuovo percorso di Emporio è fortemente simbolico. Londra è di grande ispirazione, è una città piena di suggerimenti per la moda. Qui la moda è da sempre più interessante che in altre parti del mondo, anche per i suoi eccessi e le sue trovate un po’ pazzerelle”.

In passerella modelli e modelle con la collezione primavera-estate 2018 ispirata alla libertà del vestire e alla voglia di giocare in modo lieve con il proprio guardaroba. “Il primo input che ho dato è stato: facciamoci riconoscere per la creatività e lo stile Emporio“, sottolinea Armani che ha lavorato per le sue donne sulla leggerezza e sui colori pastello, sulle sovrapposizioni e gli effetti cangianti e come madreperlati, sulla sorpresa di una borsa-Aquilotto e tinte fluorescenti, sui volumi ariosi di spolverini e piccole giacche coi disegni ludici. Pantaloni cargo molto femminili e per la sera bluse impalpabili e felpe di paillettes.

A suggellare questa fascinazione oltre alla boutique completamente ristrutturata con un concerto moderno, anche l’uscita dopo venti anni di pausa dell’Emporio Armani Magazine che dagli anni Ottanta ha sperimentato nuove modalità di comunicazione e la collaborazione con il British Fashion Council per un concorso di design aperto a tutti gli studenti delle scuole del BFC Colleges Council: ai tre vincitori si dà la possibilità di ricreare alcuni capi Emporio con un tocco British per una capsule subito in vendita. Grande spiegamento di security per l’evento al Tobacco Dock. “Certo che ho pensato ai pericoli dopo gli attentati ma abbiamo provveduto da sempre alla sicurezza”, racconta lo stilista che per queste giornate di moda londinese ha “vestito” 200 taxi e 500 double-decker con le immagini in bianco e nero dell’ultima campagna Emporio

ARTICOLO SUGGERITO

L'isola dei Caraibi che ha un solo hotel, e che nessuno vorrebbe mai lasciare

L’isola dei Caraibi che ha un solo hotel, e che nessuno vorrebbe mai lasciare

Le grandi masse di turisti la ignorano e questo è il grande vantaggio di Palm …