Home / Cultura / Attualità / Il dolore pazzo dell’amore approda in Canada
Il dolore pazzo dell'amore approda in Canada

Il dolore pazzo dell’amore approda in Canada

Approda in Canada lo spettacolo “Il dolore pazzo dell’amore”, tratto dall’omonimo libro di Pietrangelo Buttafuoco e prodotto dalla Compagnia dell’Arpa di Enna, con protagonisti lo stesso Buttafuoco, Mario Incudine (cantastorie e regista) e Antonio Vasta (polistrumentista e autore della musiche assieme a Incudine).

Dopo le tappe siciliane di Agira, Piazza Armerina, Catania, Caltanissetta, Novara di Sicilia, Modica e Comiso e dopo aver riempito il teatro Vittorio di Roma per dieci giorni, la tappa a Sori (in Liguria) e la partecipazione al Festival della Comunicazione di Camogli, “Il dolore pazzo dell’amore” si prepara per la prima volta a salpare oltreoceano.
Il tour canadese, fortemente voluto dall’Istituto italiano di cultura di Montréal, prevede due date: la prima mercoledì 25 ottobre alle 20 al Théâtre Rialto di Montréal, e la seconda (in collaborazione con Maison de la littérature) giovedì 26 ottobre alle 19 alla Bibliothèque Monique-Corriveau di Québec.

Buttafuoco e Incudine, accompagnati da Vasta, mettono in scena i canti di un unico cunto che è un tuffo nel passato dell’autore, un amarcord imbevuto di rituali, sapori, abbracci, addii, lacrime e risate, dimostrazioni d’affetto, slanci d’amore, passioni estatiche. Protagonista assoluta, la Sicilia e in particolare i paesini dell’entroterra come Agira e Leonforte, Calascibetta, restituiti con nostalgica ironia dai racconti del narratore-cuntista Buttafuoco e dalle incursioni del cantastorie Incudine che fa rivivere la voce dei carrettieri siciliani, le serenate sotto ai balconi portate in dono alle promesse spose, i canti mesti dei riti funebri e la nuova musica della Sicilia di oggi.
Ma in scena c’è soprattutto c’è l’amore, e “all’amore bisogna credere, sempre. Anche quando ci fa pazzi di dolore”, come sottolinea Buttafuoco.

Con Pietrangelo Buttafuoco (voce narrante), Mario Incudine (voce, chitarra e percussioni) e Antonio Vasta (pianoforte, fisarmonica, organetto e zampogna).

ARTICOLO SUGGERITO

Castelvenere, torna la ricca rassegna culturale “La Vendemmia dei ...

Castelvenere, torna la ricca rassegna culturale “La Vendemmia dei …

La prima edizione, che aveva fatto registrare una straordinaria partecipazione di pubblico e un entusiasmo …