Home / Tempo libero / Illustri Festival in Basilica palladiana e alle Gallerie d’Italia-Palazzo Leoni Montanari
Illustri Festival in Basilica palladiana e alle Gallerie d’Italia-Palazzo Leoni Montanari

Illustri Festival in Basilica palladiana e alle Gallerie d’Italia-Palazzo Leoni Montanari

Sabato 18 maggio prende il via la quarta edizione di Illustri Festival che fino al 23 giugno 2019 (e per la sola mostra Illustrissima fino al 25 agosto) sarà protagonista in alcuni dei palazzi più prestigiosi di Vicenza, Città patrimonio Unesco.

La biennale che dal 2013 propone il meglio dell’illustrazione italiana, organizzata dall’associazione Illustri con l’assessorato alla cultura del Comune di Vicenza in collaborazione con Gallerie d’ItaliaPalazzo Leoni Montanari, sede museale di Intesa Sanpaolo, rinnova la formula vincente delle tre esposizioni.

Illustri, la collettiva allestita in Basilica palladiana e dedicata a 11 artisti italiani già affermati; Illustrissima, lo sguardo internazionale del Festival, una personale della star dell’illustrazione mondiale Malika Favre, ospitata nelle sale di Gallerie d’ItaliaPalazzo Leoni Montanari; Saranno Illustri, la vetrina per 11 giovani autori emergenti, in Basilica palladiana.

Alla vernice di Illustri Festival, in Basilica palladiana, erano presenti oggi il sindaco, l’ Executive Director Arte, Cultura e Beni Storici di Intesa Sanpaolo, il presidente dell’associazione Illustri, l’illustratrice e designer francese protagonista della mostra Illustrissima.

Il sindaco ha sottolineato che la quarta edizione di Illustri Festival giunge in Basilica palladiana ad aprire un nuovo ciclo che proseguirà in settembre con il premio Dedalo Minosse e in dicembre con la prima delle grandi mostre. Con Illustri Festival la città si riappropria della Basilica palladiana grazie ad un’allestimento non invasivo che consente di apprezzare l’architettura del grande salone.

Quest’ultimo sarà comunque sembre visibile per chi decide di visitare solo la Basilica, e non la mostra, poichè l’amministrazione desidera valorizzare il monumento e in tal senso garantire anche un’ampia apertura.

L‘Executive Director Arte, Cultura e Beni Storici di Intesa Sanpaolo precisa che hanno preso il via i festeggiamenti per il ventesimo compleanno delle Gallerie d’Italia con la mostra Mito che, valorizzando la bellezza delle decorazioni del palazzo, delle collezioni di proprietà e degli eccezionali prestiti, celebra la classicità, la tradizione, la storia dell’arte italiana.

Ma nell’aprirsi a tutti i linguaggi espressivi, nel farsi luogo sempre più vivo, il museo sa accogliere anche l’arte creativa e contemporanea di un’artista e designer di fama internazionale, l’illustrissima Malika Favre. Intesa Sanpaolo conferma anche in questa occasione il proprio impegno in arte e cultura a fianco delle istituzioni culturali di Vicenza e consolida la propria collaborazione con un festival, Illustri, che giunto alla quarta edizione ha trasformato la città nella capitale dell’illustrazione.

Al presidente dell’associazione Illustri piace che Vicenza si continui a confermare come la capitale italiana dell’illustrazione, che Illustri continui a crescere sia per la selezione delle opere sia per gli artisti protagonisti di questa quarta edizione.
Il linguaggio dell’illustrazione è sempre più parte della nostra vita quotidiana: sulla carta, sullo schermo, sugli oggetti, fino ai muri, fino alla pelle quando diventa tatuaggio.

Diversi media, diverse tecniche, diversi stili: Illustri 2019 è un meraviglioso amalgama di colori e di idee che ci ricorda quanto il mondo che ci circonda può essere arricchito dalle differenze che sanno mescolarsi.

In Basilica palladiana sono allestite due esposizioni di Illustri Festival.

Illustri (dal 18 maggio al 23 giugno), il “grande classico” del Festival ospitato nel salone della Basilica palladiana, celebra 11 illustratori italiani affermati a livello internazionale, che vantano prestigiose collaborazioni e importanti riconoscimenti: Emiliano Ponzi, Camilla Falsini, Elisa Seitzinger, Francesco Bongiorni, Anna and Elena Balbusso Twins, Manuele Fior, Marco Mazzoni, Ilaria Faccioli, Irene Rinaldi, Luca Font, Daniela Tieni (biografie degli artisti: https://www.illustrifestival.

org/illustri).

La Basilica palladiana ospita anche Saranno Illustri (dal 18 maggio al 23 giugno), che propone undici mini-personali dei talenti emergenti dell’illustrazione: Fausto Montanari, Andrea De Luca, Margherita Morotti, Flavia Sorrentino, Roberto Hikimi Blefari, Antonio Sortino, Cristina Amodeo, Giulia Pastorino, Andrea Chronopoulos, Michele Marconi, Elia Colombo (biografie degli artisti: https://www.

illustrifestival.org/saranno-illustri).

Alle Gallerie d’ItaliaPalazzo Leoni Montanari la mostra Illustrissima (dal 18 maggio al 25 agosto), dedicata come da tradizione a un grande artista internazionale, dopo l’edizione 2015 incentrata sulle opere di Pablo Lobato, e 2017, su quelle di Noma Bar, celebra quest’anno Malika Favre, illustratrice e designer francese (biografia https://www.illustrifestival.

org/malikafavre).

La mostra “Illustrissima: Malika Favre” presenta 125 opere che esplorano a tutto campo la poliedrica produzione dell’artista e organizzate secondo quattro temi portanti, a ciascuno dei quali è dedicata una sala: La Donna, Il Viaggio, Cultura e Società, Erotica.

Sono numerosi gli appuntamenti che fanno da corollario alle esposizioni.

Cartaceo #01 – Carta: Materia Infinita è un’affascinante avventura sospesa nel tempo, alla scoperta dei misteri della carta.

Scritto da Gabriella Greison, con le meravigliose illustrazioni di Emiliano Ponzi, Cartaceo #01 è allestito nella Saletta degli Zavatteri in Basilica palladiana. È lo straordinario ritorno di Burgo Group nelle sale di Illustri Festival, dopo il successo della mostra “Collezione Burgo” che nell’edizione 2017 portò a Vicenza opere originali di Lorenzo Mattotti, Moebius, Milton Glaser, Folon e molti altri.

La mostra è visitabile dal 18 maggio al 23 giugno. https://www.

illustrifestival.org/cartaceo01

Domenica 9 giugno sarà una delle grandi giornate di Illustri Festival con Bum market mostra-mercato di illustrazione con momenti di intrattenimento per adulti e bambini, dalle 11 alle 21 a Borgo Berga (piazza Pontelandolfo).

https://www.illustrifestival.

org/bummarket

Inoltre è in programma Illustri off, un ricco calendario di esposizioni, live performance, talk intorno al tema dell’illustrazione, organizzati e ospitati da gallerie d’arte, laboratori e spazi artistici della città. https://www.

illustrifestival.org/illustri-off

In occasione della mostra personale di Malika Favre, Illustrissima, vengono proposte alle Gallerie d’ItaliaPalazzo Leoni Montanari quattro serate estive nel cortile, che ripercorrono le sezioni della mostra attraverso i filoni narrativi dell’esposizione.

L’Illustrissima Malika Favre è in programma venerdì 17 maggio alle 19. Si potrà incontrare l’artista che darà il punto di vista tutto al femminile sull’illustrazione, sul mondo e sulle persone.

Alla scoperta delle Dolomiti con Girls Dolomites Basecamp fissato per venerdì 14 giugno alle 19 prevede l’incontro con un team tutto al femminile: una sceneggiatrice, una personal trainer e una consulente viaggi.

Venerdì 26 luglio alle 19 sarà proposto “Un viaggio nel tempo alla scoperta dell’origine del Burlesque” con il racconto dietro le quinte del collettivo Hurly Burly, un gruppo di artisti, musicisti e performers.

Infine la rassegna si chiuderà con “Trentacinque anni di televisione per raccontare il ruolo delle donne”, venerdì 23 agosto alle 19. Un documentario diretto da Cristina Comencini e Roberto Moroni focalizzato sul ruolo delle donne nella società attraverso i media.

Visite guidate gratuite

Sono previste visite guidate gratuite a cura dell’Associazione Illustri il sabato e la domenica: in Basilica alle 10.30 e alle 14.

30 e, a seguire, alle Gallerie d’ItaliaPalazzo Leoni Montanari alle 11.30 e alle 15.

30.

Speciale scuole

Nell’ambito del Festival, le scuole primarie hanno la possibilità di partecipare a un itinerario dedicato che prende avvio alle mostre in Basilica e si conclude alle Gallerie d’ItaliaPalazzo Leoni Montanari (biglietto 2 euro).

Orari e biglietti

La Basilica palladiana (piazza dei Signori) sarà aperta martedì, mercoledì, giovedì, dalle 10 alle 18, venerdì, sabato, domenica dalle 10 alle 22.

L’ultimo ingresso è previsto 30 minuti prima della chiusura.

Lunedì chiuso

Gallerie d’ItaliaPalazzo Leoni Montanari (contra’ Santa Corona 25) sarà aperta da martedì a domenica dalle 10 alle 18 (ultimo ingresso 17.30).

Lunedì chiuso
Numero verde 800.578875, [email protected] – www.

palazzomontanari.com

Biglietto unico

Il biglietto unico di Illustri Festival è giornaliero e costa 5 euro.

Permette di visitare tutte le mostre di Illustri Festival. L’ingresso alla mostra consente di visitare anche gli spazi della Basilica palladiana, quindi il salone dove è allestita la mostra, le logge al primo piano e la terrazza.

Quest’ultima non sarà accessibile dalle 16 alle 18 (ad eccezione del 18 maggio) e potrebbe rimanere chiusa in caso di maltempo.

Per esenzioni e riduzioni: https://www.

illustrifestival.org/biglietti

Il biglietto si può acquistare al bookshop della Basilica palladiana e all’ingresso di Gallerie d’ItaliaPalazzo Leoni Montanari.

A seguito di un accordo tra i Musei civici di Vicenza e i Musei civici di Bassano del Grappa, i visitatori in possesso del biglietto di ingresso alla mostra “Albrecht Dürer. La collezione Remondini” (dal 20 aprile al 30 settembre a Palazzo Sturm http://www.

museibassano.it/mostra/albrecht-durer-la-collezione-remondini) potranno acquistare il biglietto di Illustri Festival a 4 euro.

Chi invece si recherà alla mostra bassanese con il biglietto di Illustri Festival entrerà con un ridotto a 5 euro (anziché con l’intero a 7 euro).

Notte europea dei Musei

Sabato 18 maggio, per la Notte europea dei Musei la mostra Illustrissima sarà aperta anche dalle 20 alle 24 con biglietto speciale a 1 euro.

www.illustrifestival.

com

 

 

 

 

.

ARTICOLO SUGGERITO

Libri. "Romagna misteriosa. Storie e leggende di mare e di costa" di Eraldo Baldini alla Casa Matha

Libri. “Romagna misteriosa. Storie e leggende di mare e di costa” di Eraldo Baldini alla Casa Matha

Non si conoscono molti elementi relativi alla cultura marinara della Romagna, perché essa è sempre …