Home / Fashion / Italian Fashion Talent Awards: a Salerno 100 stilisti emergenti e …
Italian Fashion Talent Awards: a Salerno 100 stilisti emergenti e ...

Italian Fashion Talent Awards: a Salerno 100 stilisti emergenti e …

Il 23, 24 e 25 novembre Salerno torna a essere il quartier generale degli stilisti emergenti con la nuova edizione degli Italian Fashion Talent Awards, il fashion talent Made in Salerno – organizzato dall’Associazione IFTA in collaborazione con Confartigianato Moda Nazionale – attraverso il Presidente Fabio Pietrella, che ha creduto fortemente nella realizzazione di questa nuova edizione lavorando a stretto contatto con il founder di IFTA Roberto Jannelli –  e con il patrocinio della Regione Campania e Comune di Salerno, il sostegno del Ministero dello Sviluppo e Camera di Commercio Salerno – che ormai da anni rappresenta un appuntamento irrinunciabile per tutti i giovani stilisti emergenti.

Una giuria tecnica, con nomi di rilievo internazionale, è stata scelta per decretare il vincitore: il Cavalier Mario Boselli, Presidente Onorario Camera Nazionale della Moda Italiana che sarà il presidente di giuria, e poi Michela Gattermayer, vicedirettore Centrale di ELLE, Massimiliano Bizzi, fondatore e patron di White Milano, Mario Dell’Oglio, presidente della Camera Italiana dei Buyer, l‘elegante e sofisticata stilista Raffaella Curiel e Gianni Molaro, stilista italiano avanguardista ed eclettico.

Il tema scelto per quest’anno è Anima perché – come si legge nel manifesto culturale della nuova edizione – l’anima non ha tinte ed è mutevole. L’anima prende la forma che vogliamo ed ha mille volti. Proprio come l’assoluta libertà di un giovane che si approccia alla moda mettendo nei bozzetti che realizza tutto ciò che è e tutto ciò a cui aspira, nella speranza che questa promessa d’amore verso un settore economico e creativo importantissimo per l’economia italiana, diventi messaggio universale.

Sono oltre mille i bozzetti e le richieste di partecipazione pervenuti alla segreteria organizzativa dell’evento che, con l’ausilio di una commissione dedicata e specializzata, ha valutato tutti gli elaborati pervenuti scegliendo i cento stilisti che avranno accesso al contest. Come ogni anno, ogni stilista avrà una modella a disposizione con la quale studiare ogni minimo dettaglio dell’uscita in passerella attraverso la quale proverà ad aggiudicarsi il supporto organizzativo ed economico utile a realizzare un’anteprima della propria collezione.

La nuova edizione degli Italian Fashion Talent Awards – la cui direzione artistica è sempre affidata a Salvatore Colasanto, Pasquale Esposito e Giovanni Maione – non si esaurirà con le immancabili cene di gala e con l’attesissimo fashion show finale che incoronerà lo stilista emergente dell’anno ma dedicherà un’intera giornata alla formazione tra argomenti strettamente connessi alla moda e workshop su competenze legate al web, alla comunicazione e alle soft skills.

Sempre nel corso della stessa giornata, gli stilisti e le aziende del settore moda del territorio, saranno protagonisti del MeetMatch ed incontri B2B “Italian style”, con buyer internazionali e grandi nomi del panorama fashion nazionale, voluti e organizzati da Confartigianato Salerno con l’obiettivo di attivare scambi proficui in ottica creativa e commerciale, ma anche di proseguire nella costruzione della rete di relazioni, iniziata due anni fa, che vedrà la città di Salerno sempre più al centro del dibattito nazionale sui temi della moda e ancor più attiva nell’ambito del relativo indotto economico.

IL PROGETTO

Italian Fashion Talent Awards è un progetto per la promozione e la crescita del settore moda e della creatività italiana. Al centro ci sono giovani stilisti e designer cui vengono dati strumenti e risorse per poter dare vita a propri progetti di imprenditoria e artigianato, senza il supporto delle grandi aziende e dei grandi nomi dell’alta moda. L’ambizione è quella di creare un Polo della moda al Sud Italia, arricchito ed animato da designer di talento, capaci di fare innovazione e di proporre una propria visione del made in Italy. L’obiettivo è rendere i giovani talenti autonomi a capaci di intraprendere un percorso di creazione e distribuzione delle loro collezioni. Un progetto ambizioso che ripone grande fiducia nei giovani, e a loro riserva il giusto spazio da protagonisti.

ARTICOLO SUGGERITO

Pres. Pro Piacenza: "Che si parli di calcio, non di gossip"

Pres. Pro Piacenza: “Che si parli di calcio, non di gossip”

foto di TuttoLegaPro.com Una situazione in divenire, con alcuni contorni da ridisegnare, è quella che …