Home / Salute e Bellezza / L’azienda della bellezza impegnata per risparmiare l’acqua: shampoo e balsamo facili da sciacquare (e parrucchieri informati)
L'azienda della bellezza impegnata per risparmiare l'acqua: shampoo e balsamo facili da sciacquare (e parrucchieri informati)

L’azienda della bellezza impegnata per risparmiare l’acqua: shampoo e balsamo facili da sciacquare (e parrucchieri informati)

Una bottiglia da un litro di shampoo contiene circa 800 millilitri di acqua (più tutte le altre componenti del prodotto); la produzione richiede circa altri 300 millilitri (per il funzionamento dei macchinari e altre operazioni di contorno). Per ogni bottiglia di shampoo, un parrucchiere usa fino a 800 litri di acqua nello svolgimento del proprio lavoro.

“E’ evidente che il vero risparmio idrico non si ottiene con prodotti più concentrati, ma cambiando la loro formula, in modo che il risciacquo richieda meno acqua, e soprattutto formando i professionisti del settore”. Elena Barbuzzi è la responsabile ricerca e sviluppo e capo dell’innovazione di Agf88 Holding, gruppo industriale di riferimento nel mercato internazionale del Professional Hair Skin Care Made in Italy, tre siti produttivi specializzati: Pettenon Cosmetics S.p.A. a San Martino di Lupari (PD), Veneto, GP Cosmetics a Sansepolcro (AR), Toscana e Biocosm’ethics a Cartigliano (Vicenza).

Il gruppo è stato costituito nel 2016 dalla trentennale esperienza imprenditoriale dei fratelli Gianni (presidente) e Federico (ad) Pegorin e del padre Arturo, in questo settore già dal 1946; oggi ha un fatturato 2018 pari a 112 milioni di euro, un export 63% in 112 Paesi distribuiti su 5 continenti con prodotti personalizzabili in base alle esigenze di mercati specifici.
I tre siti produttivi del Gruppo, in costante espansione e evoluzione, ciascuno con una propria specializzazione (Trattamenti specifici per la Cura e Bellezza dei capelli nel Padovano, Colorazione per Capelli in Toscana e  Prodotti Skin Care per l’Estetica nel Vicentino), producono quotidianamente 168mila pezzi tra shampoo, maschere, prodotti styling, acqua ossigenata ed altri prodotti tecnici, 180.000 tubi di colore per capelli, 25mila pezzi di trattamenti viso, corpo e cute, qualificando il gruppo quale Partner affidabile per il mondo globale della bellezza professionale. Produzione annuale di prodotti finiti (2018) 87 milioni e 900mila pezzi.

E nella giornata mondiale dell’acqua – che si celebra oggi, 22 marzo – il gruppo dell’Hair Skin Care (cura dei capelli e della pelle) Made in Italy,si fa portavoce dell’importanza del risparmio di acqua e si impegna a immaginare un futuro con un minore e responsabile impiego. Una anteprima del progetto era stata data al Cosmoprof 2019, all’interno del CosmoTalks – Sustainability Now and Next, con buoni riscontri. “Il  domani riguarda l’attività sfidante per i nostri laboratori nel mettere in campo tecnologie innovative per la realizzazione di prodotti che necessitano di un uso limitato di acqua, se non addirittura nessun uso, e un coinvolgimento sempre maggiore di Save Water Ambassador “a cascata” per un aumento dell’impatto sul risparmio di acqua annuale”, spiega Barbuzzi. Il suo ufficio è proprio accanto ai laboratori, ed è stato facile osservare alcune dinamiche: “Ad esempio, in fase di test dei prodotti, c’è il professionista che sciacqua per un minuto e quello che ci mette esattamente il doppio. Noi facciamo molti corsi di formazione su nuove tendenze, taglio e stile, e in queste occasioni possiamo far passare il messaggio che usare troppa acqua, oltre a danneggiare l’ambiente, sottrae gli elementi utili aggiunti al prodotto per dargli, ad esempio, un effetto lisciante o nutriente”.

E poi c’è l’impegno a studiare prodotti più amici dell’acqua, dopo avere introdotto le confezioni di plastica riciclata e riciclabile dal peso minore possibile: “Il nostro impegno oggi è quello di ripensare alle nostre linee di produzione, al come sono fatti i prodotti e a utilizzare meno acqua possibile se non pensare ad un’assenza totale. Puntiamo sulla consapevolezza di quanta acqua viene utilizzata e di quanta ne possiamo risparmiare e fare risparmiare grazie ad un’attività di sensibilizzazione ed educazione. Per ogni 30 secondi di risciacquo in meno si possono risparmiare almeno 15 milioni di litri all’anno ogni mille professionisti coinvolti, ovvero il corrispettivo di sei piscine olimpioniche“.

Una visione condivisa dal Gruppo, come confermano le parole del presidente della Holding Gianni Pegorin “La responsabilità sociale che sentiamo nei confronti del nostro territorio e del pianeta su cui viviamo si traduce in un’attenzione minuziosa che ci porta sempre più ad investire e cercare tecnologie che possano fornire soluzioni innovative e percepibili per i nostri consumatori, che siano allo stesso tempo environmental friendly. Questo significa una continua ricerca di materie prime certificate e all’uso di packaging principalmente derivati da fonti riciclate e riciclabili, eliminazione e riduzione del packaging all’essenziale, ove possibile. In altre parole, una attenzione all’ecosistema end-to-end che non si ferma al semplice utilizzo del prodotto”. Aggiunge l’amministratore delegato Federico Pegorin: “Vogliamo rappresentare il Made in Italy del professional Hair Skin care  offrendo prodotti di altissima qualità  e dal design caratterizzante per offrire al nostro cliente cosmetici dalle massime performance che non si limitino ad un risultato sicuro ed affidabile, ma che ci caratterizzino sempre più come Earth Friendly. Per questo abbiamo creato un logo ad hoc da apporre su tutti i nostri prodotti, che dialoghi immediatamente con l’utilizzatore finale che oggi comprende anche la generazione Z, che come sappiamo sono custodi di questa idea Green del Beauty e della Moda. I nati tra il 1995 e il 2010, la cosiddetta Z Generation,sono  sempre più attenti all’ambiente e ai prodotti di derivazione naturale”.

ARTICOLO SUGGERITO

Gossip, Morgan umilia Signoretti: battuta omofoba, scoppia il caos in studio

Gossip, Morgan umilia Signoretti: battuta omofoba, scoppia il caos in studio

Gossip, Morgan umilia Signoretti: battuta omofoba, scoppia il caos in studio Nel corso della puntata …