Home / Fashion / Le 4 trappole fashion in cui non cadere se sei una ragazza curvy
Le 4 trappole fashion in cui non cadere se sei una ragazza curvy

Le 4 trappole fashion in cui non cadere se sei una ragazza curvy

Essere curvy può presentare delle difficoltà, soprattutto in un mondo che seppur rotondo, curvy non è.
Molte donne in sovrappeso hanno l’idea sbagliata che siano disponibili pochissimi indumenti che si adattino davvero alle curve più generose. Ciò potrebbe indurre ad indossare vestiti che siano del tutto sbagliati a questa particolare fisicità, e di commettere passi falsi che piuttosto che valorizzare la propria bellezza potrebbero penalizzarla. Quali sono le trappole da evitare assolutamente? 

Vestiti larghi

Quando non ci si sente sicure di se stesse nel proprio corpo, il primo istinto potrebbe essere quello di nasconderlo. I vestiti larghi tendono ad allargare la figura. E questo effetto ottico è amplificato se si indossano abiti ampi con colori vivaci, o con pattern sgargianti. Scegli vestiti su misura per il tuo corpo che abbiano linee pulite e che ssi allarghino nei punti giusti. La parola d’ordine è “proporzione”, ad esempio, se hai le spalle piccole, scegli le magliette con scollo a V o scollo a barchetta.

Shopping preventivo

Un altro errore in cui evitare di incorrere è quello dello shopping preventivo. Ci si è appena iscritte in palestra e la volontà non manca di sicuro, quindi potrebbe sembrare sciocco sprecare soldi in più vestiti, prevedendo un dimagrimento nel breve termine, e si potrebbe essere tentate di acquistare delle taglie ridotte in vista del traguardo. E’ un errore non da poco, se i risparmi sono a rischio, basta munirsi di pochi capi base che possano poi venire sostituiti in seguito, una volta raggiunto l’obiettivo. Inutile dire che nel frattempo ci si possa anche godere il viaggio cercando di non dimenticarsi di vivere.

Colori sbagliati

Il nero è il colore prediletto dall’eleganza ma anche da chi vuole ottenere un effetto snellente. Tuttavia, se la gente inizia a chiedersi se sei in lutto, potrebbe essere necessario prendere una pausa dai vestiti neri. Questo può essere spaventoso se ci si è affidati al nero come mezzo per mimetizzarsi, ma niente paura, basta solo realizzare che esista una gamma di colori non indifferente e che non per forza debba comprendere il bianco (che oltretutto non è un colore). Semplicemente evita i colori troppo chiari e le fantasie, preferendo i toni più accesi e tutte le scale di scuri. Se il tuo colore preferito è il bianco, indossalo fiera.

Ballerine

Per molti, comfort e stile non sembrano andare di pari passo. Le scarpe piatte rendono le gambe più corte, facendoti apparire più largo. A meno che non ti stia allenando,  prova invece una calzatura con un minimo di rialzo, un’elegante zeppa o un sexy tacco. Oltretutto le ballerine non le consiglierei nemmeno a Naomi Campbell, la farebbero sfigurare.

Il punto vita

Un errore sarebbe nasconderlo e non metterlo in risalto: che siano cinture, vestiti stile impero o jeans a vita alta, evidenziare il punto vita è essenziale. Risulta senza ombra di dubbio uno degli elementi che più di ogni altro definisce la figura, dona armonia, esalta la femminilità, regalando una forma da pin up che non fa affatto male all’autostima.

 

ARTICOLO SUGGERITO

Libri: a Vitinia parte il primo FrigoBook di quartiere per trasformare i frigoriferi abbandonati in biblioteche

Recuperare vecchi frigoriferi abbandonati distribuendo gratuitamente libri. Spesso se ne vedono a iosa, lasciati sul …