Home / Cultura / L’incanto infinito dei libri animati
L'incanto infinito dei libri animati

L’incanto infinito dei libri animati

Un attempato signore inglese, con tanto di papillon e gilet giallo, e con un simpatico nasone all’ins illustra giocoso in
ritaglio le rime sottostanti per i pi piccoli. “A very strange sight now comes into view…”. Uno spettacolo davvero strano
doveva apparire ai fortunati bimbi di inizio ’900 che con l’avviso del “don’t take alarm” si apprestavano a leggere e giocare
con un libro. Perch, se pensate che i Pop-up siano a pieno titolo solo e soltanto una creazione da WWW vi sbagliate, eccome,
poich il termine compare per la prima volta proprio fin dal 1912 anno di uscita di “The Pop-Up Book, with Original Rhymes
and Drawings”, (Harborne, 1912-14), ad illustrare il nostro simpatico signor-nasone che troneggia sulla pagina nella colorata
figura di carta che per la gioia dei lettori in erba si solleva mediante un elastico.

Per saperne di più

0

Carica altri

ARTICOLO SUGGERITO

Salute della donna, arrivano le “beauty social angels”

Avellino.   Successo per la prima giornata dedicata alla salute della donna, dal titolo “Mamma: chi …