Home / Cucina / Ricette fresche per gustare il maiale in estate
Ricette fresche per gustare il maiale in estate

Ricette fresche per gustare il maiale in estate

Quando arriva l’estate si preferisce sempre portare in tavola piatti freschi e non troppo pesanti. Forse molti non lo sanno, ma anche per il periodo estivo ci sono tante ricette buone e fresche che possono essere preparate con il filetto di maiale, dall’arrosto alla gelatina fino al filetto in padella e agli spiedini.

Arrosto di maiale freddo con ripieno di verdure
Iniziamo da una delle ricette più amate in cucina: l’arrosto di maiale. Vi basterà procurarvi 1 kg di coppa di maiale, aprirla e pestarla con il batticarne per renderla più sottile. Dopodiché insaporite la carne con erbe aromatiche a vostra scelta, ad esempio salvia e rosmarino, e conditela con sale e pepe. L’ingrediente a sorpresa di questo arrosto sono le verdure che andranno a costituire il ripieno.

Tagliate una zucchina, metà peperone giallo e un cipollotto e poi fateli saltare in padella con un filo d’olio. Dopodiché aggiungete del parmigiano grattugiato e del pangrattato e mescolate tutto per bene prima di disporre gli ingredienti sulla carne: in questo modo creerete un gustoso contrasto all’interno dell’arrosto una volta che sarà messo a cuocere in forno per 50 minuti a 180°. Un consiglio utile è di bagnare la carne con del brodo a metà cottura per evitare che si asciughi troppo. Infine, prima di servire l’arrosto, aspettate che si raffreddi così da portare in tavola un piatto gustoso e perfetto per la stagione estiva.

Filetto di maiale con pomodoro e mozzarella
Un altro piatto fresco che saprà rinfrescare le giornate d’estate e al tempo stesso soddisfare il palato, è il filetto di maiale cotto in padella e arricchito con mozzarella filante e pomodori. La ricetta è facile e velocissima: mettete in padella 4 filetti di maiale con un filo d’olio e fatele rosolare rigirandole da entrambi i lati per favorire una cottura uniforme e completa. Nel frattempo tagliate a fette sottili un pomodoro e una mozzarella e, non appena la carne sarà ben rosolata, adagiateli su ogni fetta in modo da ricoprirle interamente prima di condirle con erbe aromatiche a scelta o con delle semplici foglioline di basilico. A questo punto coprite la padella con il coperchio e attendete che la carne completi la cottura e che la mozzarella si sciolga completamente.

Spiedini di maiale, avocado e lime
Una delle ricette più saporite da inserire in un menu estivo è quella degli spiedini di filetto di maiale arricchiti con avocado e lime, due ingredienti deliziosi e freschissimi. Per cominciare dovrete preparare un’emulsione con olio extravergine d’oliva, succo di lime, prezzemolo tritato, sale e pepe. Prendete degli spiedini di acciaio e alternate la carne di maiale tagliata a cubetti, qualche spicchio di cipolla e qualche spicchio di lime. Una volta completati gli spiedini, metteteli a marinare nell’emulsione per circa 10 minuti, giusto il tempo di lasciarli insaporire.

Nel frattempo mescolate in una ciotola un peperoncino fresco tritato e senza semi e la polpa di un avocado tagliata grossolanamente e, infine, aggiungete l’emulsione in cui avete immerso gli spiedini. Fate scaldare una bistecchiera e cuocete gli spiedini marinati per circa 5 minuti per lato. Infine, serviteli caldi con il contorno di melograno al lime.

Lo zuzzu siciliano
Lo zuzzu è una ricetta che fa parte della cucina tipica siciliana e non è altro che una gelatina di carne di maiale. Si tratta di un piatto appartenente alla cucina povera in quanto gli ingredienti principali sono le parti meno nobili del maiale, ovvero zampe, cotenna, muso, guancia e orecchio. Può essere servito sia come antipasto che come accompagnamento a piatti di uova o di formaggio e anche se può sembrare un piatto grasso, in realtà non lo è affatto perché il brodo viene sgrassato prima di essere solidificato.

Per questa ricetta servono 500 g circa di carne di maiale che dovrà comprendere, come accennato prima, orecchie, zampe, muso, guancia, cotenna e coda. Mettete a bollire la carne per circa 2 ore in una pentola capiente piena d’acqua aromatizzata con sale e foglie d’alloro.

Durante la cottura ricordatevi di rimuovere con una schiumarola il grasso che si andrà via via formando in modo da rendere la ricetta più leggera. Dopodiché, a cottura ultimata, prendete la carne, scolatela e tagliatela a pezzetti, facendo attenzione a eliminare le ossa. A questo punto aggiungete al brodo succo di limone e aceto in quantità abbondanti e rimettete la carne a bollire per altri 30 minuti.

Una volta terminata la seconda cottura, prendete uno stampo da plumcake molto capiente e versate la carne bollita pressandola in modo da farla aderire perfettamente ai bordi. Aggiungete il brodo restante e insaporite con pepe e chiodi di garofano. Fate raffreddare la carne per circa 5 ore in frigorifero e, infine, tagliate lo zuzzu a fettine e servitelo in tavola.

ARTICOLO SUGGERITO

Alessia Marcuzzi in Costa Azzurra: bikini bollente

Alessia Marcuzzi in Costa Azzurra: bikini bollente

L’utente che utilizza il servizio di commento dei contenuti del sito www.unionesarda. it si impegna …