Home / Cucina / Sagralea: un sabato sera da tutto esaurito

Sagralea: un sabato sera da tutto esaurito

 

Il sabato sera a Sagralea è all’insegna del buon mangiare, della buona musica e, naturalmente, dei vini liguri. La festa del cinquantenario si avvia alla fine e, dopo due giorni di sold out, anche il sabato si preannuncia da tutto esaurito. Nessuna paura, però, per le code. Le tante casse e la bravura e l’affiatamento dei cuochi fanno si che si riesca a mangiare in poco tempo, con grande soddisfazione delle migliaia di persone che vogliono trascorrere una serata all’insegna del gusto e dell’amicizia.

Ricchissimo il menù: i tradizionali ravioli al sugo, le trofie al pesto, la polenta tartufata (uno dei must della sagra). Amplissima la carta dei secondi: il goloso stoccafisso in buridda, il coniglio alla ligure (veramente alla saleasca, leggermente diverso dalla ricetta tradizionale, ma altrettanto buono), la grigliata mista di carne, lo spada grigliato, i gamberoni sempre alla griglia. Condiglione, ricco e fresco, e patatine fritte tra i contorni. Non mancano i piatti sfiziosi, come il pan fritto, da solo o con il gorgonzola, e la panizza fritta. Per non parlare del tagliere di formaggi e salumi, preparato nella “piazza del vino”, ottimo per un aperitivo o un dopocena goloso. Questa la tradizione, ma non mancano le novità, come le trofie nere ai sapori liguri di Giorgione, il celebre chef del Gambero Rosso che farà ritorno quest’anno a Sagralea domenica 20 Agosto, la “polenta ubriaca” (con sugo di pesce), ricetta regalata lo scorso anno in uno show cooking di Max Mariola, e il polpo in guazzetti (nel senso che sono due tipi di guazzetto), ricetta ideata nel cooking show del 15 agosto da Andy Luotto. Tra i dolci: la torta Sagralea è l’ospite d’onore (la crema è al Pigato), ma le fanno da damigelle i baci al Pigato, le pesche al Pigato e le crostate alla marmellata. Da giovedì 17 a domenica 20, inoltre, sarà possibile scegliere un menù gluten free. Le cucine apriranno tutte le sere alle 19, così come gli stand della grande mostra mercato di merci varie e quelli dei produttori di vini e olii liguri

Per celebrare il mezzo secolo di vita nell’area della festa sarà disponibile il libro celebrativo, scritto dal presidente della cooperativa Macchia Verde Flavio Maurizio e curato dall’editore Gerry Delfino, e la bottiglia del cinquantenario, contenente un Pigato realizzato con il vino di 16 tra i migliori produttori vitivinicoli della Riviera. Parte del ricavato verrà devoluto al Comune di Gualdo, in provincia di Macerata, devastato dal terremoto dello scorso anno. 

Nell’area, inoltre, come ogni anno, torna la grande mostra mercato con la ormai consolidata “piazza del vino” con oltre 25 aziende produttori dei migliori vini liguri, l’area dedicata all’olio extravergine di oliva, i suoi derivati e ai prodotti tipici agroalimentari della nostra regione, ma anche espositori commerciali e artigianali.

Anche quest’anno, la Cooperativa Macchia Verde ha organizzato la lotteria che vede in palio numerosi e ricci premi tra cui un’autovettura Nissan Micra “Vasia”, un anello in oro bianco con diamanti ametista, una crociera di 7 giorni in Grecia e Croazia, una bicicletta elettrica, etc…

Sarà possibile acquistare i biglietti durante la manifestazione mentre l’estrazione dei biglietti vincenti avverrà in diretta domenica 20 Agosto alle 23.

Tutte le sere, poi, è attivo un servizio navetta gratuito dai parcheggi auto esterni all’area di Sagralea, mentre, sino alle 21, sarà attivo un servizio taxi a tariffe agevolate da Albenga e Alassio. E come sempre ogni sera musica con orchestra e intrattenimento musicale nella zona ristorante.

IL PROGRAMMA DI SABATO 19

ore 21.30 (presso sala Calleri) LABORATORIO DI DEGUSTAZIONE VINI i a cura F.I.S.A.R.;

ore 21.30 serata danzante con l’orchestra ROSSELLA;

ore 22.00 intrattenimento musicale zona ristorante con la band TRE GOTTI. 

 

ARTICOLO SUGGERITO

Smeriglio, il tormentato “quieto vivere”

 (ANSA) – ROMA, 18 NOV – MASSIMILIANO SMERIGLIO, PER QUIETO VIVERE (FAZI, PP 221, EURO …