Home / Tempo libero / Stranger Things 3, una stagione oltre ogni aspettativa – La recensione
Stranger Things 3, una stagione oltre ogni aspettativa – La recensione

Stranger Things 3, una stagione oltre ogni aspettativa – La recensione

IL FINALE E LE TEORIE (SPOILER ALERT!)

Come succede nelle stagioni precedenti, queste incredibili avventure con il Mind Flayer portano alla morte di alcuni personaggi, che si sacrificano per il bene comune (sì, siamo ancora sconvolti per la dipartita di Bob Newby). In questa stagione tocca a Billy, impossessato dal mostro, e a Hopper, che si trova nel laboratorio russo quando viene disintegrato.

Ma attenzione, perché se per il primo non c’è nulla da fare, per il secondo abbiamo degli indizi che ci portano a nutrire qualche speranza in un ritorno. Nella scena post-credit, infatti, veniamo catapultati in una remota e segreta base russa, davanti a una cella che sembra parte di una prigione. Le guardie che si trovano lì devono prelevare un detenuto, ma una delle due dice: “No, non l’americano” e si dirige verso un’altra cella. Chi è l’americano di cui parlano?

ARTICOLO SUGGERITO

Trapani, incontro e cena con Ninni Ravazza, per parlare del suo libro “Diario di tonnara - TP24.it

Trapani, incontro e cena con Ninni Ravazza, per parlare del suo libro “Diario di tonnara – TP24.it

Venerdì 19 luglio 2019, presso il City Terminal di Trapani, in Piazzale Papa Giovanni Paolo …