Home / Cultura / Taobuk 2019, al festival Ian McEwan e Jhumpa Lahiri
Taobuk 2019, al festival Ian McEwan e Jhumpa Lahiri

Taobuk 2019, al festival Ian McEwan e Jhumpa Lahiri

(ANSA) – ROMA, 25 MAG -Sarà il desiderio il filo conduttore della nona edizione di Taobuk, il festival ideato e diretto da Antonella Ferrara, che si svolgerà dal 21 al 25 giugno a Taormina con tra gli ospiti internazionali Ian McEwan, Jostein Gaarder, Jhumpa Lahiri e Ian Thomson. Annunciata anche la presenza del ministro dei Beni Culturali Alberto Bonisoli all’incontro su ‘Il diritto d’autore, tra ipotesi di tutela e nuove sfide’ con Massimo Bray, direttore generale dell’Istituto Enciclopedia Treccani, Elido Fazi, fondatore della Fazi Editore, Ernesto Franco, direttore editoriale Einaudi, Stefano Mauri, presidente e amministratore delegato del Gruppo editoriale Mauri Spagnol e Paola Passarelli, direttore Generale per le Biblioteche e gli Istituti Centrali, Mibac. “Desiderare è tutt’uno con la voglia di progettare il futuro, è trovare uno scopo ed essere motivati a perseguirlo.
    Chi ne è capace si pone agli antipodi del nichilismo oggi dilagante, indotto in primo luogo dal consumismo e dai suoi bisogni fittizi” spiega la Ferrara.
    Nella serata di gala, il 22 giugno, condotta da Alessio Zucchini del Tg1 e da Antonella Ferrara, che andrà in onda su Rai3, saranno assegnati i Taobuk Awards, riconoscimenti d’eccellenza nel campo della letteratura e delle arti. Sul palco del Teatro Antico di Taormina saliranno la Premio Pulitzer Jhumpa Lahir e il Booker Prize Ian McEwan, vincitori dei Taobuk Awards for Literary Excellence per “la sapienza con cui hanno portato avanti il desiderio di raccontare storie e per la profonda consapevolezza dell’animo e dei comportamenti umani con cui sono stati capaci di ritrarre indimenticabili personaggi iconici, di grande potenza emotiva”. Al regista Marco Bellocchio, unico italiano in concorso a Cannes, al cantautore Simone Cristicchi, a Nina Zilli, una delle voci più soul della musica italiana contemporanea, e all’attore Massimo Ghini andranno invece i premi Taobuk Award alla Carriera. E la stilista Marella Ferrera riceverà il Taobuk Award Trame di Storia. Al Teatro Antico anche tanta musica con l’orchestra del Teatro Massimo Bellini di Catania, partner del Festival. Diretti da Valter Sivilotti, Cristicchi e la Zilli si esibiranno con la violinista enfant prodige Anastasiya Petryshak e il soprano georgiano Nino Surguladze. Le infinite sfaccettature del desiderio nella voce e nelle lezioni magistrali di filosofi, artisti e letterati vedranno lo storico della lingua e membro dell’Accademia della Crusca Gian Luigi Beccaria intervenire sulla brama e necessità di scrivere e Luciano Canfora sul desiderio di libertà. Di ‘Desiderio dunque sono’ parleranno tra gli altri Michela Marzano, Tommaso Labate, Giulio Perrone, Paolo Pejrone, Simona Sparaco, vincitrice della prima edizione del Premio DeA Planeta, Francesca Reggiani, Silvana Grasso e Matteo Nucci. Antonio Forcellino farà un racconto a tratti inedito di Leonardo Da Vinci e Giulio Tremonti ragionerà sul desiderio di futuro dell’economia politica e della società nell’era globale.
    Nei cinque giorni di Taobuk, in cui la letteratura incontra il cinema, l’arte, l’attualità e la memoria, passando per la musica e la grande cucina, anche uno dei maggiori storici contemporanei, Donald Sassoon, Ian Thomson, Yves Mény, Anastasiya Petryshak e Nino Surguladze. Tavola rotonda su ‘La libertà di espressione e di stampa. Il diritto ad essere informati’ con, fra gli interventi, quello del presidente della Federazione Italiana Editori Giornali, Andrea Riffeser Monti. “Il tema scelto per questa nona edizione di Taobuk è forse, come non mai, coinvolgente e appassionante. Un argomento che, ne sono certo, saprà stimolare un’attenta riflessione su ciò che vogliamo davvero per noi, per il nostro presente e per il nostro domani” ha detto il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci. In scena anche l’arte con, fra le mostre, ‘Questa è la certezza del cuore. La Sicilia nello sguardo degli artisti e dei suoi figli: omaggio a Sebastiano Tusa’, a cura di Roberta Scorranese. In collaborazione con Treccani Cultura, il 24 giugno omaggio al genio di Rossini e il 25 Giugno tributo a Leonardo Da Vinci. Al Palazzo dei Congressi, gli editori saranno protagonisti di una mostra-mercato ad ingresso gratuito.

ARTICOLO SUGGERITO

Stefano De Martino, la verità sul secondo figlio: 'Io e Belen preferiamo affidarci...

Stefano De Martino, la verità sul secondo figlio: ‘Io e Belen preferiamo affidarci…

Stefano De Martino, Belen è in dolce attesa? : “Femminuccia? Per il momento no”, il conduttore …