Home / Salute e Bellezza / The Fashion Jogger: «Non lasciatevi fermare dalla pioggia! Seguite …
The Fashion Jogger: «Non lasciatevi fermare dalla pioggia! Seguite ...

The Fashion Jogger: «Non lasciatevi fermare dalla pioggia! Seguite …

I veri runner si riconoscono in inverno, quando nonostante il freddo, la nebbia e il buio, continuano ad allenarsi outdoor.

Ma quando piove, si corre lo stesso? Certo che sì!

Devo ammettere che anch’io, che pratico la corsa agonistica da molti anni, sono più le volte che in inverno starei a casa sul divano al caldo, che quelle in cui mi fiondo fuori dal cancello per l’allenamento… Alla fine, però  la passione, il senso del dovere e la felicità che si provano correndo vincono sulla pigrizia invernale.

La pioggia, a meno che si tratti di un diluvio universale, non è nostra nemica, se la affrontiamo nel modo giusto.

Ecco qualche consiglio per voi:

Abbigliamento: incominciate con il scegliere un outfit da running a prova di pioggia. I must have sono un giubbotto e un cappellino in testa, meglio se impermeabili.  Se fa molto freddo indossate i guanti da running. Terrete così calde e, per quanto possibile, asciutte le parti del corpo più soggette al freddo, evitando possibili dolori addominali, raffreddori e fastidiose gocce negli occhi. I brand più famosi da running ormai utilizzano degli ottimi materiali impermeabili e, allo stesso tempo, traspiranti, per di più con stili e vestibilità fantastiche. Il mio consiglio è di stare attenti a non vestirvi troppo: io solitamente, quando indosso il giubbotto impermeabile, sostituisco la maglietta pesante con una più leggera, oppure metto una maglia in meno, a seconda della temperatura esterna.

Riscaldamento: con la pioggia e il freddo dovete aumentare la durata del riscaldamento. Non uscite subito di corsa, ma fate qualche minuto di camminata veloce, prima di correre.  Diminuirete così il rischio di infortuni muscolo-tendinei e l’impatto con la bassa temperatura sarà meno traumatico.
Occhio alle scarpe: sono le nostre compagne di allenamento numero uno, e ne subiscono di tutti i colori! Dopo un allenamento sotto l’acqua tornano a casa tutte inzuppate, e scommetto che la maggior parte di voi le mette sotto ad una fonte di calore (per esempio il termosifone) per farle asciugare più velocemente. Sbagliatissimo! Così facendo, l’intersuola perderà più velocemente la sua caratteristica ammortizzante, e la tomaia diventerà più rigida, seccandosi prima del tempo (normalmente le scarpe vanno cambiate dopo 600/800 km di corsa). Portatele pure in casa o in un ambiente asciutto, togliete le solette e infilateci dentro della carta di giornale. Così si asciugheranno velocemente e senza danni. Il giorno dopo saranno perfettamente pronte per un nuovo allenamento!
E il viso e i capelli? Sono le uniche parti del corpo che durante l’allenamento sono sempre soggette alle intemperie (freddo, vento, acqua, inquinamento…). Possono quindi rovinarsi e perdere la loro idratazione. Grazie all’aiuto della linea Hydragenist e Phyto di Lierac potrete ossigenare e idratare sia cute che capelli, proteggendoli durante e dopo la corsa. I brand Lierac Phyto hanno sviluppato delle linee, con soluzioni mirate, che rispondono alla necessità di idratazione durante e post attività sportiva; Lierac con la linea HYDRAGENIST, ispirata alla tecnica di ossigenazione dei tessuti,  idrata la pelle del viso in profondità, mentre PHYTO si occupa dell’idratazione dei capelli.

Ecco i prodotti delle due linee che vi consiglio di utilizzare:

Hydragenist Crema: un vero e proprio shot di idratazione per il vostro viso, che dopo gli allenamenti invernali risulta secco e denutrito. Il mio consiglio è di applicarla sia prima dell’allenamento che dopo la doccia, così da avere un effetto precauzionale e curativo. Infatti, grazie al complesso Hydra O2 e agli oleo-estratti di Rosa Mosqueta e Rosa Selvatica, Hydragenist Crema protegge la pelle dalle aggressioni esterne. Inoltre il profumo e la texture di questa crema sono fantastici, fidatevi ve ne innamorerete subito!

Hydragenist Acqua Energizzante: questo prodotto è perfetto nei giorni che seguono una gara o un allenamento particolarmente impegnativo. Quest’acqua energizzante, a base del complesso Hydra O2, è arricchita con un estratto di rhodiola rosea, distende la pelle in un batter d’occhio, facendola apparire subito più liscia, fresca e rimpolpata.

Balsamo per le labbra nutri-rimpolpante Hydragenist: perfetto per essere glam e protette anche con l’outfit da corsa! Disponibile nella versione naturale o rosata, questo balsamo renderà le vostre labbra morbide e sublimi grazie al complesso Hydra O2, arricchito con burro di Karitè e cera di rosa.

 PHYTO 7 – Crema da giorno idratante alle 7 piante: trattamento che dona luminosità e idratazione alla fibra capillare, adatto a tutte le tipologie di capello. Essendo un balsamo giorno, non richiede risciacquo e va applicato sulle lunghezze e sulle punte dei capelli. Phyto 7 rappresenta l’alleato perfetto delle runner con i capelli lunghi e che, tra un lavaggio e l’altro, vogliono apparire sempre curate e in ordine.
PHYTODÉFRISANT – Balsamo Stirante Vegetale: dalla speciale texture in gel con una composizione naturale al 99%, Phytodéfrisant può essere considerato come il domatore numero uno dei capelli secchi e arruffati post allenamento! Da utilizzare dopo lo shampoo sui capelli umidi, non risciacquare. Phytodéfrisant rappresenta un valido alleato anche per i capelli ricci per una definizione luminosa e naturale!

‘);
}

ARTICOLO SUGGERITO

#Ops, il primo romanzo della 'Muser' Elisa Maino

#Ops, il primo romanzo della ‘Muser’ Elisa Maino

(ANSA) – ROMA, 20 MAG – Scrivere un romanzo era il suo sogno di bambina, …