Home / Salute e Bellezza / Benessere rosa con la prima Giornata nazionale per la Salute della …

Benessere rosa con la prima Giornata nazionale per la Salute della …

ThinkstockPhotos-464696188

Nella salute il genere conta e per questo la donna merita un’attenzione diversa. Oggi 22 aprile 2016 si celebra la prima Giornata nazionale per la Salute della donna dedicata al benessere e alla prevenzione al femminile. L’evento è stato promosso dalla Fondazione Atena Onlus e dalla sua costola rosa, il Comitato Atena Donna, attivo per promuovere la conoscenza dei temi che riguardano la prevenzione della salute della donna, in tutti i suoi aspetti e in ogni fase della vita.

La proposta avanzata dalle due associazioni, di mettere per un giorno al centro dell’attenzione la donna, ha subito raccolto l’adesione del ministero della Salute. «L’istituzione della Giornata dedicata alla salute della donna nasce dalla nostra precisa volontà di rappresentare l’universo femminile in una chiave diversa, che evidenzia le problematiche di salute e la specificità di genere in questo ambito. Appare chiara la necessità di un’attenzione costante dedicata alla salute femminile da parte dei responsabili politici e gestionali della sanità pubblica», ha detto il ministro Beatrice Lorenzin.

La Giornata nazionale per la Salute della donna cade nel giorno della nascita del premio Nobel Rita Levi Montalcini

«L’istituzione di questa giornata è un successo per tutti quelli che credono nell’importanza della prevenzione e che s’impegnano nell’ambito della medicina di genere», ha commentato il professor Giulio Maira, neurochirurgo di Humanitas e presidente della Fondazione Atena Onlus.

(Per approfondire leggi qui: Donne e salute, fai sentire la tua voce con il sondaggio di Onda)

La Giornata nazionale per la Salute della donna è ospitata a Roma presso l’Aranciera di San Sisto. Nello spazio a pochi passi dal Circo Massimo interverranno associazioni, società scientifiche, istituzioni e professionisti della comunicazione che parteciperanno a dieci tavoli tematici per approfondire diverse questioni legate alla salute della donna. Tra queste la fertilità, l’alimentazione, la prevenzione oncologica, la medicina di genere e l’healthy ageing al femminile. Un vero e proprio “laboratorio gestazionale” al termine del quale saranno raccolte delle proposte per le nuove linee guida del ministero dei prossimi tre anni.

Tutelare la salute femminile significa infatti proteggere la salute di un’intera famiglia e di un’intera comunità. L’obiettivo della Giornata è divulgare quanto più possibile il tema della salute della donna, intesa come prevenzione di specifiche malattie ma anche come benessere psicofisico.

(Per approfondire leggi qui: Fertilità al femminile: bene frutta, verdura e cereali integrali)

ARTICOLO SUGGERITO

L'isola dei Caraibi che ha un solo hotel, e che nessuno vorrebbe mai lasciare

L’isola dei Caraibi che ha un solo hotel, e che nessuno vorrebbe mai lasciare

Le grandi masse di turisti la ignorano e questo è il grande vantaggio di Palm …