Home / Cultura / Attualità / Forlì, torna dalla vacanza con mal di testa e febbre: è Dengue, attivata la disinfestazione
Forlì, torna dalla vacanza con mal di testa e febbre: è Dengue, attivata la disinfestazione

Forlì, torna dalla vacanza con mal di testa e febbre: è Dengue, attivata la disinfestazione

Un caso di Dengue è stato registrato a Forlì, dove è stata ricoverata una ragazza, tornata da poco da un viaggio all’estero, dopo aver manifestato i tipici sintomi della patologia, come mal di testa, nausea e febbre alta. Si tratterebbe, stando a quanto riporta Forlì Today, di una 14enne. A renderlo noto è stata l’amministrazione comunale, in seguito alla segnalazione del dipartimento di salute pubblica. Attualmente la paziente si trova ricoverata nell’ospedale cittadino ma le sue condizioni non desterebbero preoccupazione. Tuttavia, il Comune si è immediatamente attivato con protocollo straordinario, come da indicazioni contenute nel “Piano Regionale di Sorveglianza e Controllo delle Arbovirosi – Anno 2019“, che prevedere una disinfestazione in tre fasi: nella zona adiacente all’abitazione della persona contagiata dal virus e in altri luoghi dove quest’ultima ha eventualmente soggiornato.

Si ricordi infatti che la febbre Dengue è di origine virale e non si trasmette da uomo a uomo, ma solo attraverso punture di zanzare infette del genere Aedes, tra cui la famosa zanzara tigre, che colpiscono prevalentemente di giorno. Il virus circola nel sangue della persona infetta per 2-7 giorni, e in questo periodo la zanzara può prelevarlo e trasmetterlo ad altri. L’allerta è scoppiata anche in un comune a Sud di Milano, Buccinasco, dove pure è stato segnalato un caso nelle ultime ore. In genere, questa malattia si manifesta con febbre alta entro massimo 6 giorni dalla puntura di zanzara, spesso accompagnata anche da mal di testa acuti, dolori attorno e dietro agli occhi, forti dolori muscolari e alle articolazioni, nausea e vomito, irritazioni della pelle. Solo raramente la Dengue può svilupparsi sotto forma di febbre emorragica con emorragie gravi da diverse parti del corpo che possono causare veri e propri collassi e risultare fatali. Non esiste una terapia specifica per la patologia, nella maggior parte dei casi le persone guariscono completamente nel giro di due settimane.

ARTICOLO SUGGERITO

Gossip Girl, il reboot è ufficiale: la serie torna in tv con nuovi personaggi

Gossip Girl, il reboot è ufficiale: la serie torna in tv con nuovi personaggi

Nuova serie su Gossip Girl: l’HBO Max ha ordinato il reboot Basta rumors, ora è …