Home / Tempo libero / Get your Moto Runnin’, in viaggio dall’Alaska alla Terra del Fuoco
Get your Moto Runnin', in viaggio dall'Alaska alla Terra del Fuoco

Get your Moto Runnin’, in viaggio dall’Alaska alla Terra del Fuoco

Questa strofa è il nostro motto e il nome che abbiamo dato al nostro viaggio. Il celeberrimo testo di “Born to be Wild” di Steppenwolf racchiude perfettamente ciò che stiamo facendo: prendere le nostre moto, imboccare la strada, cercare l’avventura e affrontare qualunque cosa ci possa capitare lungo il percorso. Questa è anche la canzone che stavamo cantando quando sono stato multato la prima volta per eccesso di velocità, mi fa tornare in mente vecchi ricordi. Ma chi siamo noi? Siamo una coppia inglese, un po’ fuori dal comune. Io sono Ian, un 54enne piuttosto fuori forma con la passione per le moto e per i viaggi; Christabel, mia moglie, è una 59enne che, nonostante abbia qualche anno “di esperienza” più d me, è indubbiamente più in forma del sottoscritto. Anche lei ha la mia stessa passione per le moto e per i viaggi, con attaccamento quasi psicotico alla propria Harley Davidson 883 Sportster.

Negli ultimi dieci anni abbiamo viaggiato molto per l’Europa occidentale in motocicletta, passando per Francia, Belgio, Paesi Bassi, Germania, Italia (ovviamente), Repubblica Ceca, Austria, Svizzera, Slovenia, Bosnia ed Erzegovina Croazia e, infine, Spagna, che abbiamo completamente circumnavigato nel 2013.

Entrambi stiamo arrivando alla fine della nostra vita lavorativa, Christabel è stata un’insegnante per quasi 38 anni e insegnerà la sua ultima lezione a luglio 2018. Io jo avuto vari incarichi nel settore della gestione aziendale e fra poco porterò a termine il mio attuale contratto alla fine di giugno.

Entrambi abbiamo voluto intraprendere un viaggio epico mentre siamo ancora abbastanza sani e in grado di guidare la nostra moto su terreni accidentati e per lunghi tratti.

Nel 2010, dopo quasi 13 anni insieme, ci siamo sposati a Las Vegas, guidando lungo la costa occidentale dell’America da Los Angeles a San Francisco sulla Pacific Coast Highway e promettemmo a noi stessi che un giorno saremmo tornati indietro e lo faremo sulle moto.

Non sono sicuro che tu abbia sentito parlare di Nick Sanders ma è un motociclista d’avventura molto famoso nel Regno Unito. Nell’estate del 2011, Sanders è stata la prima persona a guidare dall’Alaska alla Terra del Fuoco e tornare indietro in meno di 49 giorni, 17 ore, un giro che ha completato su una Yamaha XT1200Z Super Ténéré.

Entrambi pensiamo che questo sia un modo pazzo di viaggiare e inutile in quanto non si interagisce con le persone e non si comprendono le culture dei paesi in cui si viaggia.
Il piano iniziale era di arrivare in cima all’Alaska e poi a Ushuaia, alla fine del mondo, prendendo solo la Pacific Coast Highway ma tuttavia, facendo più ricerche abbiamo capito quanto avremmo perso se avessimo mantenuto un piano così rigido.

Abbiamo in programma di dedicare un minimo di sei mesi alla nostra avventura, prendendoci il tempo di visitare il maggior numero di luoghi interessanti ed esotici che possiamo nei paesi che attraverseremo.
Questi sono i piani che abbiamo fatto per il viaggio, compresa la preparazione, e alcune delle località e attività che speriamo di visitare e fare durante il viaggio.

Preparazione

Prima di tutto dobbiamo vendere casa, acquistarne una casa più piccola ed estinguere il mutuo. In secondo luogoA dovremo aquistare una moto per Christabel, convertire la mia CB500X in una Rally Raid CB500X e andare ad allenarci in “fuori strada”. Per essee pronti ad ogni evenienza faremo un corsodi sopravvivenza. Successivamente dovremo acquistare nuovi bagagli e nuovo abbigliamento tecnico, così come l’atrezzatura da campeggio, sperandi di trovare degli sponsor. Dopodichè dovremo capire come spedire le moto, smetteremo di lavorare e partiremo per Anchorage.
Per realizzare ciascuna di queste cose è richista una buona dose di lavoro!

PAESI DA VISITARE

Stati Uniti d’America – Alaska
Non vediamo l’ora di partire e iniziare in una natura così magica e incontaminata sarà fantastico

Canada – Territorio dello Yukon / Columbia Britannica
Viaggeremo principalmente attraverso il Territorio dello Yukon e la Columbia Britannica, un’altra regione prevalentemente incontaminata.

USA – Pacific North West
Una rapida visita alla capitale mondiale del caffè – Seattle. Quindi prendere la Pacific Coast Highway attraverso lo stato di Washington e l’Oregon.

USA – Montana
Una breve deviazione per campeggiare nel Parco Nazionale di Yellowstone, un nostro sogno.

USA – Nevada
Il Grand Canyon e un nostalgico viaggio a Las Vegas per ricreare la nostra prima notte di nozze

USACalifornia
Death Valley, Yosemite Valley, LA e San Diego prima di dirigersi verso la penisola di Baja.

America CentraleMessico
Penisola della Baja, La Paz, Los Cabos, Città del Messico, Guadalajara, Chichen Itza, Piramide Maya di Kukulkan, Copper Canyon

America centrale – Guatemala
Vulcani, foreste pluviali e antichi siti Maya. Vedremo il lago Atitlán, che si è formato in un enorme cratere vulcanico.

America centraleBelize
L’unica ragione per cui stiamo andando in Belize è per un’altra delle passioni di Christabel, Stand Up Paddle al largo della costa.

America centrale – El Salvador
Abbiamo in programma di prendere la Ruta de Las Flores che è una strada tortuosa oltre alle piantagioni di caffè, le foreste pluviali con cascate, prima di dirigerci verso la costa per fare di nuovo Stand Up Paddle

America centrale – Nicaragua – Honduras
Un rapido giro attraverso laghi, vulcani e spiagge

America centrale – Costa Rica
Per me questo sarà uno dei tanti punti salienti del viaggio. un paese che non vedo l’ora di visitare per le sue spiagge, i vulcani e la foresta pluviale brulicante di fauna selvatica. La Costa Rica ha la reputazione di essere costosa, quindi potrebbe costare un po’ di più (pessima battuta, perdonatemi…)

America centralePanama
Un paese che collega il Centro e il Sud America con il Canale di Panama, una delle tante attrazioni che visiteremo prima di tentare di negoziare l’impenetrabile Parco Nazionale Darien Gap. Dovremo trasportare in aereo le nostre moto o trovare un capitano di nave amichevole che prenderà le nostre moto.

Sud America – Colombia
La fase finale – Colombia. Gli ultimi rapporti indicano che la Colombia è sicuramente più sicura, ma ci sono ancora aree che è necessario evitare.

America del Sud – Ecuador
Devi attraversare l’equatore in Ecuador. Ha un paesaggio variegato con la giungla amazzonica, gli altipiani andini e le isole Galapagos ricche di fauna selvatica.

Sud America – Perù
Vogliamo andare a Machu Picchu per un viaggio perfetto.

Sud America – Cile
Un altro dei paesi che non vedo l’ora di visitare. Il Cile ha un litorale di 6000 km. C’è l’Oceano Pacifico e poi ci sono le Ande e il luogo più arido del mondo, il deserto di Atacama.

Sud AmericaArgentina
Certamente, sia il Cile che l’Argentina condividono una delle zone più belle del pianeta: la Patagonia. Christabel, essendo gallese, non vede l’ora di visitare il piccolo insediamento gallese in Patagonia, ma visto ce è vegetariana, di certo non aspetta con ansia la dieta a basa di carne dell’Argentina. Come uomo inglese spero solo che possiamo dimenticare la stupida guerra tra i nostri due paesi. Finalmente poi arriveremo ad Ushuaia, la fine del mondo.

Poi dove andremo? A casa o forse in Nuova Zelanda

Non solo viaggi però, Ian e Christabel desiderano che questo viaggio possa aiutare anche il prossimo e hanno deciso di mettere in piedi una campagna di fundraising a favore di MIND, una fondazione no profit che si occuupa di salute mentale. Qui potete trovare il link alla raccolta fondi.

Vi aggiorneremo sugli sviluppi della preparazione edel viaggio.

ARTICOLO SUGGERITO

Going rilancia sul prodotto con Elisir

Going rilancia sul prodotto con Elisir

Going ingrana la quinta e scende in campo con una strategia rinnovata, che riguarda sia …