Home / Tempo libero / Vacanze e tempo libero / Mitt 2018 al via a Mosca: l’anno dei grandi ritorni
Mitt 2018 al via a Mosca: l'anno dei grandi ritorni

Mitt 2018 al via a Mosca: l’anno dei grandi ritorni

Quest’anno il Mitt di Mosca si apre con una buona notizia: torna a crescere il mercato russo. Per l’outbound il 2017 è stato l’anno della definitiva svolta dopo che, tra svalutazione del rublo e tensioni geopolitiche, negli ultimi tempi tour operator e viaggiatori della Federazione erano stati costretti a rivedere i loro piani per le vacanze, il 2018 promette di diventare l’anno in cui la voglia di vacanze all’estero dei russi la farà da padrona grazie anche al ritorno dell’Egitto (i voli tra i due Paesi dovrebbero riprendere a breve), la conferma di mete tradizionali come l’area del Mediterraneo (Italia compresa) e l’entrata in scena di destinazioni nuove.

Per tutti, espositori e addetti ai lavori, l’appuntamento è dal 13 al 15 marzo all’Expocentre di Mosca per l’edizione 2018 di Mitt (Moscow International Travel Tourism Exhibition), la più importante fiera russa del turismo che quest’anno vede ai nastri di partenza 190 tra Paesi e regioni del mondo.

«Dubai è il Partner Country della fiera, dopo che nel 2017 ha raddoppiato gli arrivi dalla Federazione. La Turchia, dal canto suo, raddoppia il proprio stand, con un numero record di operatori, alberghi e compagnie aeree che arrivano a occupare fino a due padiglioni», spiega Maria Badakh, exhibition director della fiera.

Tra gli altri, alla 25ª edizione del Mitt c’è anche il Sudafrica, che ritorna dopo tre anni di assenza, affiancato da nazioni come Giordania, Marocco, Tunisia, Sudan, Thailandia, Malesia, Vietnam, Nepal, Corea, Cina, India, Macao, Sri Lanka, Brasile, Cuba, Repubblica Dominicana, Giamaica, Maldive, Filippine.

Folta anche la partecipazione europea, Italia in testa, che vede anche Spagna, Grecia, Israele, Bulgaria, Cipro, Portogallo, Slovenia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Serbia, Malta, Croazia, Montenegro, Polonia, Romania, Norvegia, per un totale di circa 70 tra enti del turismo di tutto il mondo.

E non è tutto, perché Il 2018 sarà anche caratterizzato dall’Anno del Turismo RussiaGrecia, lanciato lo scorso ottobre. In grande evidenza durante la manifestazione, anche l’offerta russa, con oltre 60 regioni presenti con un proprio stand.

Confermata poi anche per quest’anno la formula dedicata solo al b2b e la durata di tre giorni della kermesse, mentre rispetto al passato è stato arricchito il programma dedicato a eventi e formazione, tra appuntamenti dedicati al digital e diibattiti sulle ultime tendenza del mercato russo come, solo per fare un esempio, la conferenza del 13 marzo alla Blue Hall.

“The Ultimate Destination Marketing strategy for the Russian Tourism Market”, questo il titolo del dibattito moderato da Helene Lloyd, consulente dell’agenzia di marketing Tmi e vedrà l’intervento in veste di speaker di Mila Novichenkova, head of marketing communication della società di ricerca e consulenza specializzata nell’industria del turismo Ipsos Comcon.

Tra agenti di viaggi, operatori e buyer, quest’anno sono attesi a Mosca più di 23mila addetti ai lavori che incontreranno oltre 2mila espositori, cifre che fanno del Mitt una della cinque più importanti travel exhibition a livello mondiale.

ARTICOLO SUGGERITO

Giordano Mazzocchi spiazza Nilufar e i fan. Addati: “Che cosa sei!”

Giordano Mazzocchi spiazza Nilufar e i fan. Addati: “Che cosa sei!”

Giordano Mazzocchi spiazza Nilufar e i fan: il gesto. Addati sorpresa: “Ma che cosa sei!” …